CHI SIAMO

Siamo un gruppo di antirazziste e antirazzisti sul versante orientale che non crede nelle frontiere, che non vuole si apra un CPR in regione, che vuole documentare la situazione sul confine orientale e solidarizzarsi attivamente con chi cerca di attraversarlo.

Prendiamo decisioni e ci organizziamo attraverso un’assemblea orizzontale di persone, non di gruppi, basata sul consenso, l’autorganizzazione, l’autofinanziamento e l’indipendenza da istituzioni e partiti politici.

Abbiamo iniziato a riunirci a inizio estate 2018 a seguito di alcuni incontri in-formativi organizzati a Trieste sul progetto di apertura del CPR di Gradisca d’Isonzo (GO) (conseguenza della Minniti-Orlando del 2017) e sulle ragioni per opporci. Si sono poi aperti altri fronti su cui agiamo.

Siamo mosse/i dalla voglia di solidarizzarci con chi attraversa o arriva nei territori dove abitiamo e dalla rabbia e inquietudine rispetto al continuo crescere del razzismo in Italia e dei (gruppi e partiti) fascisti a livello mondiale.

Sentiamo un’urgente necessità di organizzarci e resistere tra antirazziste/i, vedendo che la degenerazione fascista in regione e in Italia sta accelerando e i passi potrebbero essere sempre più veloci, attraverso l’apertura di più di un CPR in regione, la militarizzazione del confine e l’insediamento di Casa Pound a Trieste e altrove.

Per maggiori informazioni riguardo al materiale che abbiamo prodotto e alle iniziative che si fanno in regione, vai nelle categorie corrispondenti dal menù in alto.

Se vuoi contattarci e partecipare, vieni a un’iniziativa oppure chiedi in giro per avere un contatto di qualcuna/o di noi. Altrimenti puoi contattarci tramite questa mail: assembleanocpr_at_gmail_dot_com